Il Consiglio di Amministrazione approva il progetto di Bilancio 2011

Risultati 2011 in crescita rispetto all’esercizio 2010

Ricavi gestionali1: 579,3 milioni di Euro (+5,3%)

EBITDA gestionale1: 151,4 milioni di Euro (+14,1%).

Utile Netto normalizzato2: 39,5 milioni di Euro (+1%), Utile Netto di esercizio: 53,9 milioni di Euro.

Indebitamento Finanziario Netto: 320,3 milioni di Euro in riduzione di 24,4 milioni di Euro rispetto ai 344,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2010.

Traffico in crescita a Milano Malpensa e a Milano Linate: 28,1 milioni di passeggeri (+4,2%) e oltre 456 mila tonnellate di merci (+4,1%), nonostante il difficile contesto macroeconomico e di settore. Milano Malpensa primo scalo in Italia per trasporto merci.

Contratto di Programma: il 23 settembre 2011 è stato sottoscritto il Contratto di Programma tra SEA e ENAC, di cui si attende l’entrata in vigore. Il nuovo piano tariffario consentirà di proseguire nell’importante impegno di investimenti infrastrutturali del Gruppo SEA.

Il 2011 è stato un esercizio caratterizzato da un complesso scenario macroeconomico e del settore del trasporto aereo. In tale contesto, il Gruppo SEA ha registrato risultati in crescita, proseguendo nello sviluppo del traffico passeggeri attraverso l’offerta di nuove rotte e l’aumento delle frequenze - 191 le destinazioni servite da Malpensa, rispetto alle 168 di fine 2010 - che si conferma principale scalo cargo italiano”, ha commentato Giuseppe Bonomi al termine del Consiglio di Amministrazione.

Milano, 19 marzo 2012 – Il Consiglio di Amministrazione di Società per azioni Esercizi Aeroportuali - SEA S.p.A. (“SEA”), riunitosi in data odierna sotto la Presidenza di Giuseppe Bonomi, ha approvato il Progetto di Bilancio 2011, redatto secondo i principi contabili internazionali e che comprende, oltre a SEA S.p.A., le controllate SEA Handling S.p.A. e SEA Energia S.p.A..

Principali dati di traffico del Gruppo SEA 2011

 Passeggeri
ml
Movimenti
000
Merci
000 tonn
Milano Malpensa19,1186,7440,3
Variazione %2,0%-1,5%+4,2%
Milano Linate9,094,515,8
Variazione %9,2%+2,9%+2,1%
Totale SEA28,1281,3456,1
Variazione %4,2%-0,1%+4,1%

Nel corso del 2011, nonostante le negative ripercussioni sul trasporto aereo internazionale delle tensioni geopolitiche nei paesi dell’Africa mediterranea, importante area di destinazione per Malpensa, degli eventi naturali in Giappone, che hanno penalizzato in particolare il traffico merci e dell’acuirsi, nella seconda metà dell’anno, della crisi economico finanziaria mondiale, gli aeroporti gestiti dal Gruppo SEA hanno evidenziato un aumento di circa 1,1 milioni di passeggeri (+4,2%) mantenendo pressoché invariato il volume dei movimenti.

Il traffico passeggeri sugli aeroporti gestiti dal Gruppo SEA è stato sostenuto dalla crescita registrata verso le destinazioni nazionali (+3,2%) ed intraeuropee (+8,0%).

Nel corso del 2011, Milano Malpensa ha registrato un significativo aumento del traffico passeggeri da e verso i paesi BRIC, Brasile, Russia, India e Cina (+24,1%), che rappresentano oltre il 40% della popolazione mondiale e che sono collegati a Milano almeno con un volo giornaliero.

Principali dati consolidati del Gruppo SEA

Euro milioni   
 20112010Var %
Totale ricavi consolidati644,3614.5+4,9%
Totale ricavi gestionali1 579,3550,2+5,3%
Margine Operativo Lordo (EBITDA) gestionale1151,4132,7+14,1%
EBITDA %26,1%24,1% 
Risultato netto53,963,1-14,6%
Risultato netto normalizzato239,539,1+1,0%
Indebitamento finanziario netto320,3344,7-7,6%

L’andamento delle singole Business Unit, su dati gestionali, è il seguente:

  • Aviation: Ricavi +4,7% in linea con l’andamento del traffico.
  • Non-Aviation: Ricavi +2,8%, sostenuti dal fatturato in crescita degli shops (+3,8%) e dei parcheggi (+5,0%).
  • Handling: +3,6%, per effetto dell’acquisizione di nuovi clienti e la favorevole rinegoziazione di nuovi contratti. Riduzione di circa il 71% della perdita operativa lorda.
  • Energia: +17,9% per l’incremento della produzione di energia elettrica e del recupero della piena efficienza degli impianti produttivi.

L’Indebitamento Finanziario Netto si riduce grazie ad una generazione di cassa per 24,4 milioni di Euro in relazione al positivo andamento del cash flow operativo e alla valorizzazione delle partecipazioni in GESAC e in AA2000, che hanno consentito la copertura degli investimenti di periodo, la distribuzione di dividendi per 41,8 milioni di Euro e la prosecuzione del processo di ammortamento dell’indebitamento in essere.

Investimenti

Nell’esercizio 2011 sono stati effettuati investimenti complessivi per 100,6 milioni di Euro, il 24% in più rispetto all’esercizio 2010.

Gli investimenti hanno riguardato principalmente, all’aeroporto di Milano Malpensa, i lavori per l’ampliamento di Milano Malpensa 1 e per la realizzazione del terzo satellite, i lavori per la realizzazione delle opere propedeutiche alla costruzione del nuovo polo logistico nell’area di Milano Malpensa Cargo e, all’aeroporto di Milano Linate, i lavori per il restauro conservativo della facciata airside dell’aerostazione e le opere di riqualifica dell’area imbarchi che hanno portato alla realizzazione di nuovi spazi commerciali per circa 450 metri quadrati.

PRINCIPALI EVENTI SOCIETARI SUCCESSIVI AL 31 DICEMBRE 2011

Andamento del traffico nei primi due mesi dell’esercizio 2012
Nel primi due mesi del 2012 gli scali gestiti dal Gruppo SEA hanno registrato complessivamente un calo di traffico, rispetto al corrispondente periodo del 2011, pari all’1,3% dei passeggeri e al 9,3% delle merci, attestandosi rispettivamente a circa 3,8 milioni di viaggiatori e a 62 mila tonnellate di merce.

Su tali risultati hanno inciso negativamente alcuni fattori contingenti, quali la cessazione di attività di Lufthansa Italia e di Cargoitalia, la difficile congiuntura macroe-conomica, in particolare italiana (con una contrazione della produzione industriale a gennaio 2012 del 5% rispetto all’anno precedente) e il confronto con i primi due mesi del 2011, in cui il recupero di traffico in atto a livello internazionale era particolarmente significativo.

Milano Malpensa: sviluppo del network di servizi e di destinazioni
Nel corso del 2012 AirOne, easyJet incrementeranno le frequenze settimanali e importanti vettori del medio ed estremo Oriente tra cui Emirates, Qatar Airways e Air China rafforzeranno la propria presenza sulla scalo.
Tre nuovi vettori diverranno operativi nei prossimi mesi: Monarch Airlines, Armavia e Wizzair e, dalla stagione estiva 2012, Livingston inizierà la nuova operatività.

Nuova strategia nella gestione dei parcheggi auto di Milano Malpensa 1
Nell’aprile 2012 diverrà operativo un nuovo accordo commerciale secondo il quale APCOA manterrà la sola gestione operativa delle attività, lasciando al Gruppo SEA il pieno controllo sulle leve commerciali e promozionali, in linea con quanto già in atto presso i parcheggi di Milano Malpensa 2 e Milano Linate.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE

Si prevede che, nei prossimi mesi, possano perdurare i fattori di incertezza legati alla crisi finanziaria internazionale, in particolare nell’area Euro, con conseguenti effetti di possibile ulteriore rallentamento della crescita dei paesi delle economie più avanzate seppure in misura differenziata fra gli stessi. Questa tendenza si inserisce in un contesto di riduzione della produzione anche nelle aree a maggiore sviluppo economico, in particolare del sud est asiatico, con possibile rallentamento negli scambi mondiali di merce nel corso del 2012.

In tale complesso e volatile scenario il Gruppo SEA conferma l’impegno nella crescita delle diverse aree di business gestite, nel processo di ulteriore recupero di efficienza e nello sviluppo della capacità di gestione del traffico, passeggeri e merci, anche in attesa dell’entrata in vigore del nuovo Contratto di Programma stipulato il 23 settembre 2011, che porterà l’incremento tariffario necessario per i piani di investimento e sviluppo del Gruppo SEA.

Il Gruppo SEA ritiene pertanto possibile un’evoluzione positiva dei margini operativi lordi del 2012, ove il contesto di riferimento non subisca significative modifiche, pur permanendo le condizioni di instabilità di un’importante area quale quella del bacino del Mediterraneo e la difficile situazione macroeconomica, in particolare italiana.

1 I risultati gestionali sono al netto della componente IFRIC e delle poste di natura non ricorrente nei due esercizi
2 Il risultato netto normalizzato non include poste di natura straordinaria e non ricorrente ivi inclusi gli utilizzi fondi di tale natura. Le voci principali, per il 2010, sono relative al rimborso tariffe handling per 27,4 milioni di Euro e, per il 2011, alla valorizzazione delle partecipazioni in AA2000 e GESAC per 18,7 milioni di Euro

Per ulteriori informazioni:

SEA – Corporate Communication and Media Relations
Nicoletta Angioni
Tel. +39 02 7485 2317
e-mail: nicoletta.angioni@seamilano.eu