“La soglia magica”

L’opera dell’Architetto Nicolin viene inaugurata oggi con una performance teatrale da un’idea di Andrée Ruth Shammah

Milano, 20 aprile 2011 – Si inaugura oggi “La Soglia Magica”, progetto degli architetti Nicolin, Marinoni, Calzoni, Di Gregorio, all’interno della quale è collocata un’opera dell’artista Garutti.

Nel giugno del 2009 SEA ha lanciato il concorso denominato “La Porta di Milano” perché Malpensa è oggi la nuova porta di Milano verso il mondo, collega, infatti, il capoluogo lombardo con 168 destinazioni (di cui 86 extra UE).

La giuria, presieduta da Gianpietro Borghini, Responsabile Affari Istituzionali SEA, composta da Sandrina Bandera, Soprintendente per il Patrimonio Storico delle Province della Lombardia e dagli architetti Mario Bellini e Gregorio Caccia Dominioni e lo scultore Arnaldo Pomodoro ha scelto, tra gli oltre ottanta progetti giunti da tutto il mondo, “La Soglia Magica”. I lavori sono iniziati a fine settembre 2010 e si sono conclusi dopo sei mesi, nel marzo 2011.

Durante l’evento d’inaugurazione è stata realizzata la performance del Teatro Franco Parenti con una coreografia di Susanna Beltrami.

L’aeroporto si arricchisce di una nuova struttura architettonica che celebra il concetto di “soglia” attraverso un sipario impalpabile reso da una lama di luce che si materializza grazie a folate di nebbia, illuminando l’ampio spazio dove il passeggero accede per recarsi in aeroporto o per uscirne. I led puntiformi blu del pavimento lo guidano evocando le luci delle vie di rullaggio. La copertura esterna, visibile dagli arrivi, esibisce come segno di benvenuto un tetto giardino inclinato fiancheggiato da due macchie di betulle. Il padiglione, di circa 900 mq, è uno spazio destinato ad accogliere anche mostre d’arte; e nel tratto del corridoio in direzione della stazione Malpensa Express si incontra l’opera ideata da Garutti, costituita da una lastra di pietra con la seguente iscrizione: “tutti i passi che ho fatto nella mia vita mi hanno portato qui, ora”.

Gli aeroporti non sono solo luoghi di passaggio frequentati esclusivamente da passeggeri, ma strutture dove transitano, lavorano, giungono e sostano milioni di persone all’anno, numero previsto in aumento nei prossimi anni. L’esigenza, dunque, di accogliere, ospitare e intrattenere ci spinge a individuare progetti all’avanguardia come “La Soglia Magica” – ha commentato Giuseppe Bonomi, Presidente di SEA – che va oltre il semplice progetto architettonico, essendo anche un percorso emozionale e straordinario sia per valenza estetica sia per impatto visivo, in grado di accogliere memorabilmente tutti coloro in arrivo a Milano che potranno imbattersi nell’iscrizione, opera d’arte nell’opera, a loro dedicata.”

L’investimento per la realizzazione dell’opera è stato di 1,7 milioni di euro. Si tratta di un finanziamento statale erogato dal Ministero delle Infrastrutture attraverso Enac.