Comitato Remunerazione e Nomine

Il Comitato Remunerazione e Nomine – istituito nel 2003 – svolge, tra le altre, funzione propositiva e consultiva nei confronti del Consiglio di Amministrazione in materia di remunerazione di amministratori e dirigenti, in particolare, esaminando e approvando le linee guida generali e gli indirizzi operativi e formulando proposte al Consiglio in merito alla remunerazione degli amministratori esecutivi e di quelli che rivestono particolari cariche nonché sulla politica di remunerazione di amministratori e dirigenti. 

Il Consiglio di Amministrazione del 20 dicembre 2016 ha esteso le prerogative del Comitato attribuendogli funzioni consultive e propositive nei confronti del medesimo Consiglio anche in materia di composizione dell’organo amministrativo della Capogruppo e delle società partecipate, in materia di sostituzione di amministratori indipendenti, in caso di cooptazione, nonché di eventuali deroghe al divieto di concorrenza in capo agli amministratori, e in materia di predisposizione di possibili piani di successione dei consiglieri.

Il Comitato Remunerazione e Nomine è composto da tre Consiglieri di Amministrazione non esecutivi.

Attualmente, il Comitato Remunerazione e Nomine è composto da:

  • Salvatore Bragantini (*)
  • Stefano Mion
  • Susanna Stefani

Il Comitato è presieduto dal consigliere Stefano Mion.

Alle sedute del Comitato Remunerazione e Nomine partecipa il Presidente del Collegio Sindacale.

La composizione, il funzionamento, l’organizzazione e l’attività del Comitato Remunerazione e Nomine sono disciplinati dal regolamento approvato dal Consiglio di Amministrazione del 30 ottobre 2003 come modificato da ultimo a seguito della delibera del 20 dicembre 2016.

Il Consiglio di Amministrazione del 4 maggio 2016 ha deliberato di riconoscere a ciascuno dei componenti del Comitato Remunerazione e Nomine un compenso lordo annuo pari a Euro 10.000, fatta salva l’applicazione dell’art. 5 c. 9 D.L. 6 luglio 2012 n. 95 e s.m.i. e della Circolare n. 4 del 2015 del Ministro Madia.

(*) nominato con delibera del Consiglio di Amministrazione del 21 settembre 2017