Storia

1948

Si costituisce, a Busto Arsizio, la Società per Azioni Aeroporto di Busto, allo scopo di sfruttare la vecchia pista militare di Malpensa e inserire Milano e la Lombardia nelle prime rotte internazionali. Il primo aereo ad atterrare è un BZ 308 pilotato dall'asso dell'aviazione Stoppani.

1949

Si riattiva la pista. 1.800 metri di copertura nuova e una vecchia costruzione di legno come aerostazione. Il Consiglio di Amministrazione approva i nuovi progetti per interventi infrastrutturali. Si registrano 1.366 movimenti aerei.

1950

A Malpensa si concludono i lavori per il nuovo sistema di illuminazione secondo le norme internazionali, rendendo così possibili i voli notturni e quelli transatlantici a lungo raggio. Il 2 febbraio TWA effettua il primo collegamento diretto con New York.

1951

Il Comune di Milano entra nella società "Aeroporto di Busto" partecipando al capitale sociale con 30 milioni. Viene predisposto il rifacimento della testata della pista in calcestruzzo.

1952

La Società "Aeroporto di Busto" e lo Stato stipulano una convenzione per la costruzione, l'allestimento e la gestione di un aeroporto civile nella brughiera di Gallarate. Per la durata di 20 anni, l'aeroporto di Malpensa viene qualificato come privato.

1953

Si inaugura la nuova aerostazione che consente un netto miglioramento dei servizi. Il Ministero dei Lavori Pubblici fa costruire un fabbricato per ospitare i servizi di assistenza al volo e gli uffici delle Compagnie aeree. Si avvia il progetto del nuovo tronco stradale che collegherà Malpensa con l'autostrada Varese - Milano.

1954

A cinque anni dall'apertura di Malpensa si guarda con soddisfazione alle cifre relative al traffico: 163.438 passeggeri, 4.374 movimenti aerei, 2.758.363 chilogrammi di merci trasportate.

1955

L'assemblea della Società delibera di modificare la denominazione sociale in quella di Società per Azioni Esercizi Aeroportuali (SEA) e di trasferire la sede da Busto Arsizio a Milano. La nuova Società assume in proprio la gestione dei servizi di assistenza alle Compagnie e agli aerei.

1956

Il Ministero della Difesa autorizza la costruzione di una seconda pista e di una nuova via di rullaggio a Malpensa. Iniziano anche i lavori di ampliamento dell'aerostazione che ospiterà un ristorante, servizi per i passeggeri, deposito merci e ampi terrazzi per i visitatori.

1957

SEA chiede ufficialmente al Governo la concessione per la costruzione e la gestione di un aeroporto a Linate. Il Ministero della Difesa dà parere positivo sulla gestione abbinata dei due scali. Si delibera l'aumento di capitale della SEA da 500 milioni a 1 miliardo.

1958

A Malpensa è operativa la pista n.2 e viene inaugurata la nuova aerostazione. Si mettono a punto le linee di intervento per l'avvio dei lavori a Linate per i quali occorre affrontare complesse soluzioni tecniche: deviazioni stradali, spostamento di elettrodotti, espropri. Inizia la costruzione della pista e dell'aerostazione.

1959

Mentre Linate è tutto un cantiere, a Malpensa finiscono i lavori alla pista principale e alla torre di controllo. Dopo 10 anni di attività il traffico registra 11.388 movimenti aerei, 671.715 passeggeri e 10.109.367 chilogrammi di merci.

1960

Si apre Linate. Il 26 giugno alle ore 24 atterra il primo volo di linea: un DC6 della Lebanese International Airways. Con la firma della convenzione Stato/SEA viene riconosciuta la natura privata degli aeroporti milanesi.

1961

Sia a Linate che a Malpensa vengono aperti, primi in Italia, i Duty Free Shops. A Linate per risolvere il problema dell'aviazione da turismo viene costruita un'apposita pista, parallela alla maggiore.

1962

A Linate viene ultimata l'aerostazione strutturata su due piani per permettere sviluppi futuri dei vari corpi secondo la crescita del traffico. Il Capo dello Stato la inaugura ufficialmente l'otto di dicembre.

1963

E' completamente aperta al traffico la zona nazionale dell'aerostazione di Linate. La forte crescita del traffico merci porta alla costruzione di una palazzina destinata agli spedizionieri e un capannone di 11.000 mq.

1964

A Linate vengono installate modernissime apparecchiature per indicatore visivo dell'angolo di planata che consentono atterraggi più sicuri. In sala transito viene aperto un Ufficio Cambi.

1965

A Linate viene sperimentato un sistema di snebbiamento della pista con gas propano. A Malpensa viene aperto al pubblico un nuovo ampio parcheggio per autovetture e raddoppiato il fabbricato merci.

1966

Presidenza e Direzione SEA trasferiscono i loro uffici in un nuovo edificio a Linate. per un adeguamento delle infrastrutture aeroportuali allo sviluppo del traffico, SEA pone allo studio una serie di interventi per il potenziamento degli scali.

1967

A Linate sono divenuti operativi due nuovissimi sistemi per la misurazione e il rilevamento della visibilità in pista. Completamente automatici, forniscono dati certi al pilota che atterra in condizioni meteorologiche difficili.

1968

Viene approvata la legge n.515 che prolunga di 10 anni lo statuto giuridico privato del Sistema Aeroportuale Milanese. La pista di Linate viene prolungata di 200 metri per consentire una maggiore operatività ai DC9.

1969

A Linate vengono attivati sette nuovi gates di imbarco per i voli internazionali e si amplia il piazzale sosta per gli aeromobili. A malpensa terminano i lavori di trasformazione in categoria II dell'ampliamento I. L. S.

1970

Il 16 luglio atterra il primo gigante dell'aria, il Jumbo Boeing 747 con i colori dell'Alitalia. A Linate si superano per la prima volta, i 3 milioni di passeggeri. Il personale SEA raggiunge le 2.000 unità.

1971

Viene approvata la legge n. 420 che promulga di altri 30 anni lo status giuridico della SEA, alla condizione che l'ampliamento programmato di Malpensa sud/ovest venga realizzato entro 5 anni.

1972

A Malpensa si amplia il piazzale di sosta velivoli per consentire la presenza contemporanea di più Boeing 747 e si progetta un nuovo ampliamento dell'aerostazione passeggeri.

1973

La crisi del Golfo porta all'introduzione di severe misure antipirateria e antiterrorismo che appesantiscono l'attività aeroportuale. A Linate si apre un nuovo parcheggio per 250 autovetture.

1974

A Linate viene avviata la procedura di acquisizione di 71.000 mq. di terreno a sud della pista, indispensabile per garantire l'agibilità con gli standard previsti dalla seconda categoria. Viene aperta una nuova mensa interaziendale e una nuova sede CRAL con impianti sportivi.

1975

Sia a Linate che a Malpensa viene terminato l'adeguamento degli impianti luminosi di pista per renderli conformi a quanto previsto per la seconda categoria. Vengono installati i nuovi teleindicatori alfanumerici e automatici.

1976

Viene approvata e resa esecutiva la convenzione con lo Stato per l'affidamento a SEA degli interventi previsti dalla legge 825/73 che destina a Linate un contributo di 10.455.000.000 e a Malpensa 7.225.000.000.

1977

Viene omologato e diventa quindi operativo l'impianto I. L. S. (Instrumental Landing System) di seconda categoria di Linate, che consente una maggiore operatività anche in caso di nebbia. Per Malpensa si progetta un ulteriore ampliamento dell'aerostazione.

1978

Linate registra un traffico passeggeri superiore ai 5.000.000. I dipendenti SEA raggiungono le 3.000 unità. Vengono aggiudicate le opere edili relative alla ristrutturazione dell'aerostazione passeggeri di Linate.

1979

La Regione Lombardia approva il progetto di ristrutturazione e ampliamento dell'aerostazione di Malpensa che prevede la concentrazione di tutti gli arrivi in un nuovo edificio da realizzarsi accanto all'esistente.

1980

Sia a Linate che a Malpensa si avviano gli ampliamenti dei piazzali di sosta velivoli per consentire l'operatività degli airbus. I lavori di ristrutturazione dell'aerostazione di Linate prevedono un aumento delle superfici utili del 75%.

1981

A Malpensa, in settembre, atterra il supersonico Concorde. Sia a Malpensa che a Linate entra in funzione il sistema operativo Arco che gestisce in tempo reale tutte le operazioni di accettazione passeggeri, bagagli e operazioni di volo.

1982

Dai primi di luglio a fine agosto Linate viene chiuso per il rifacimento del manto della pista e l'installazione delle luci per atterraggi di categoria III. I voli sono trasferiti a Malpensa dove è entrata in funzione la nuova aerostazione arrivi che anticipa il look degli aeroporti milanesi.

1983

A Linate viene sostituito l'impianto I. L. S. con un nuovo apparato che ha le caratteristiche funzionali per atterraggi di categoria III. Continuano i lavori di ristrutturazione sia a Linate che a Malpensa.

1984

In entrambi gli aeroporti vengono introdotti i lettori ottici per la codifica automatica dei bagagli in partenza che aumentano così le capacità produttive degli impianti di smistamento.

1985

Il Piano Regolatore Generale denominato "Malpensa 2000" è presentato al Ministero dei Trasporti. Viene approvata la legge n.449 che prevede uno stanziamento di 480 miliardi per la realizzazione del progetto Malpensa.

1986

A Linate iniziano i lavori per la costruzione del parcheggio multipiano per 1.300 posti auto e viene messo a punto un intervento per un ulteriore ampliamento dell'atrio partenze dell'aerostazione passeggeri.

1987

A Malpensa vengono attivati due nuovi collegamenti intercontinentali: per Tokio e Hong-Kong. Il Ministero dei Trasporti approva il Piano Regolatore Generale di Malpensa 2000.

1988

Il sistema aeroportuale milanese supera i 10 milioni di passeggeri. Per il grave congestionamento di Linate, vengono trasferiti a Malpensa tutti i voli charter.

1989

A Linate viene aperto il nuovo salone, al piano partenze, destinato ai gruppi. A Malpensa diviene operativa la terza isola di registrazione con i nuovi banchi di check-in. SEA acquista una partecipazione del 20% in SACBO, la società di Gestione dell'Aeroporto di Bergamo.

1990

In occasione dei Campionati del Mondo di calcio di Italia 90, il Comune di Milano amplia il viale d'accesso dell'aeroporto di Linate creando corsie preferenziali per taxi e mezzi pubblici. Vengono consegnati i lavori riguardanti la realizzazione dell'aerostazione passeggeri Malpensa 2000.

1991

Viene affidata all'architetto Aldo Rossi la riqualificazione architettonica dell'aerostazione di Linate. Viene presentato a Strasburgo, al Parlamento Europeo, il progetto Malpensa 2000.

1992

A Malpensa la compagnia United Airlines inaugura un collegamento giornaliero con Washington. Si aumenta di 1.250 mq. l'atrio partenze e si inizia lo studio di un programma di ampliamento di Malpensa Nord.

1993

A Linate entrano in attività i nuovi fingere che consentono l'attracco degli aeromobili direttamente all'aerostazione. A malpensa vengono ultimati i lavori riguardanti la pista 2.

1994

Il Christophersen Group valuta i progetti di interesse europeo nell'ambito del "Reseaux des Trasports Communitaire" e pone il progetto Malpensa 2000 fra i primi quattordici. La BEI concede a SEA una linea di credito di 400 miliardi.

1995

Nell'ambito della realizzazione di Malpensa 2000 si sviluppa il progetto della Cargo City allo scopo di incrementare il traffico merci. Alitalia e Air Cina avviano da Malpensa un collegamento con Pechino.

1996

SEA inizia il processo di certificazione di qualità, partendo dall'aera rampa, secondo le norme ISO 9001. Si iniziano le attività di progettazione aeroportuale all'estero. Sea è impegnata in diversi paesi dell'Est europeo.

1997

SEA in possesso di grandi capacità progettuali e gestionali si propone a diversi paesi esteri come partner per la gestione degli aeroporti. Inizia il contatto con le autorità argentine. La SEA costituisce un consorzio internazionale e vince la gara per la gestione del Sistema Aeroportuale Argentino.

1998

Apre Malpensa 2000. Il 25 ottobre viene inaugurato il nuovo Terminal 1 dell’Aeroporto di Milano Malpensa.

2002

Vengono realizzate opere fondamentali per lo sviluppo di Malpensa: nuovo hangar, ampliamento del piazzale aeromobili, parcheggi e interventi di mitigazione sull’ambiente.

2006

SEA avvia un processo di riassetto della struttura aeroportuale di Malpensa, dedicando il Terminal 1 ai voli di medio raggio ed ai voli di lungo raggio, mentre il Terminal 2 - inizialmente dedicato ai voli low cost e voli charter - viene riservato,
progressivamente e parallelamente al crescente sviluppo del segmento low cost di alta fascia.

2008

Buon Compleanno Malpensa. Il 26 ottobre SEA festeggia i 10 anni di attività dell’aeroporto di Milano Malpensa.

2010

Continuano i lavori di ampliamento del Terminal 1 a Milano Malpensa: terzo satellite, nuovi gates di imbarco, nuova copertura di un tratto del raccordo ferroviario.

2011

Inaugurazione della Porta Magica, la nuova struttura architettonica che celebra il concetto di “soglia” attraverso un sipario impalpabile reso da una lama di luce che si materializza grazie a folate di nebbia, illuminando l’ampio spazio dove il passeggero accede per recarsi in aeroporto o per uscirne.

2011

Inaugurazione di Sheraton Milan Malpensa Airport Hotel, un albergo di nuova concezione, con accesso diretto al terminal 1 di Malpensa, ma allo stesso tempo immerso tra le vedute sensazionali delle Alpi e del Monte Rosa.

2012

Il gigante del cielo Antonov 225 atterra a Milano Malpensa. Lungo 84 metri, Antonov 225 è l’aereo più grande che l’uomo abbia fatto volare.

Precedente
Sucessivo
  • anni 1940: 1948
  • 1949

     

  • anni 1950: 1950
  • 1951
  • 1952
  • 1953
  • 1954
  • 1955
  • 1956
  • 1957
  • 1958
  • 1959

     

  • anni 1960: 1960
  • 1961
  • 1962
  • 1963
  • 1964
  • 1965
  • 1966
  • 1967
  • 1968
  • 1969

     

  • anni 1970: 1970
  • 1971
  • 1972
  • 1973
  • 1974
  • 1975
  • 1976
  • 1977
  • 1978
  • 1979

     

  • anni 1980: 1980
  • 1981
  • 1982
  • 1983
  • 1984
  • 1985
  • 1986
  • 1987
  • 1988
  • 1989

     

  • anni 1990: 1990
  • 1991
  • 1992
  • 1993
  • 1994
  • 1995
  • 1996
  • 1997
  • 1998

     

  • anni 2000: 2002
  • 2006
  • 2008

     

  • anni 2010: 2010
  • 2011
  • 2011
  • 2012