The Social Challenge

AL VIA LA FASE DI ADOZIONE DEI PROGETTI!

È iniziata la fase di adozione dei progetti presentati autonomamente dalle associazioni da parte dei dipendenti di SEA, che stanno valutando e scegliendo sulla piattaforma aziendale i progetti che più li coinvolgono.

Il periodo di adozione dei progetti durerà fino al 28 settembre.

Dalla settimana successiva, sarà pubblicato su questo sito l’elenco dei progetti adottati che, quindi, saranno ammessi alla fase successiva della valutazione da parte della giuria di qualità e che potranno proseguire la loro corsa per la vittoria.

Che cos'è The Social Challenge

È un processo partecipato di individuazione e selezione di progetti sociali elaborati da Organizzazioni Non Profit operanti nella Città Metropolitana di Milano e nella provincia di Varese, a beneficio dei quali la Promotrice SEA SpA rende disponibili 6 contributi da 10 mila euro ciascuno.

I progetti presentati autonomamente dalle associazioni sono resi noti alla comunità dei Dipendenti di SEA SpA attraverso la piattaforma intranet aziendale. I progetti che verranno opzionati dai dipendenti saranno ammessi a un iter di valutazione da parte di una Commissione e a una successiva votazione riservata ai dipendenti stessi. I 6 progetti (3 relativi alla Città Metropolitana di Milano e 3 alla provincia di Varese) più votati beneficeranno di un contributo di 10 mila euro ciascuno, finalizzato alla realizzazione del progetto.

Quest’anno SEA si avvale della collaborazione di Ciessevi, a cui le organizzazioni si sono rivolte per la pianificazione, l’elaborazione e la redazione del progetto da presentare, scrivendo ai seguenti indirizzi:

Per il lancio del bando abbiamo organizzato due incontri, uno per le associazioni di Milano e uno per quelle di Varese, per la presentazione del concorso, per rispondere alle domande e per fornire tutti i dettagli dell'iniziativa. 

Per ulteriori dettagli scarica il Regolamento. 

Per informazioni o chiarimenti è possibile inviare una mail a socialchallenge@seamilano.eu oppure telefonare ai numeri 02 74863265 (per la provincia di Varese) e 02 74852255 (per la Città Metropolitana di Milano).