Climate change

Per ciò che concerne le emissioni anidride carbonica, SEA si impegna a mantenere il livello di neutralità* raggiunto  mediante

  • una costante, efficace razionalizzazione dei processi
  • l’uso di fonti rinnovabili di energia
  • attraverso l’acquisto di offset

Nel 2016 SEA ha confermato la sua posizione di leadership europea per entrambi gli aeroporti di Linate e Malpensa, all’interno del gruppo “3+ neutralità”, insieme ad altri 25 aeroporti, di cui 2 italiani (Roma e Venezia), che rappresentano il 18,9% del traffico europeo.

Il trend degli ultimi anni denota un impegno costante e incisivo e SEA si impegna a mantenere tale livello di neutralità mediante la costante efficace razionalizzazione dei processi, l’uso di fonti rinnovabili di energia ed attraverso l’acquisto di offset.

Andamento di emissioni CO2

Emissioni di CO2

Le azioni messe in campo da SEA per ridurre le proprie emissioni di CO2 rientrano principalmente nell’ambito delle politiche di energy saving e in quello della mobilità sostenibile.

Energy saving

SEA ha effettuato interventi nel campo dell’illuminazione, della climatizzazione e dell’innovazione.

Gli interventi sull’illuminazione hanno riguardato miglioramenti sia tecnologici, con la sostituzione delle lampade interne ed esterne, sia gestionali, quali lo spegnimento delle luci nelle ore notturne presso i luoghi non frequentati e lo spegnimento notturno della pista non utilizzata per lo scenario anti-rumore o per attività di manutenzione.
L’ottimizzazione del software di gestione degli impianti, ha riguardato oltre alla climatizzazione, gli impianti di movimentazione bagagli/merci e passeggeri.

Sono state introdotte, inoltre, lampade a led e motori ad alta efficienza.

Gli interventi effettuati su entrambi gli scali hanno comportato un risparmio energetico rispetto all’anno precedente di 13.589 MWh nel 2010 (-7,7% rispetto al 2009), di 8.353 MWh nel 2011 (-5,1% rispetto al 2010) e di 1.080 MWh nel 2012 (-0,7% rispetto al 2011).

Nel corso del 2013, 2014 e 2015, SEA pur avendo incrementato il Terminal 1 di Malpensa di nuovi spazi infrastrutturali di 49.600 m2 (2013), 18.500 m2 (2014) e 4.950 m2 - per l’operatività del terzo satellite e di quello nord - è comunque riuscita a garantire un notevole risparmio di energia rispetto al 2009.

Nel 2016 i consumi si sono stabilizzati sui valori del 2015 e il consumo energetico è rimasto comunque inferiore di 9.478 MWh rispetto al 2009 (-5,3%), anno in cui SEA ha iniziato gli interventi relativi alla politica di risparmio energetico.

Mobilità sostenibile

SEA è attiva per ridurre le emissioni dirette e indirette anche attraverso iniziative sul fronte della mobilità sostenibile.

Nel corso del 2016 sono state rinnovate le facilitazioni nell’uso dei mezzi pubblici verso i dipendenti per il percorso casa-lavoro, le iniziative di car sharing e car pooling (rivolte sia a dipendenti che a passeggeri) e gli interventi sulle attuali flotte bus navetta (pubblici e privati).