Energia

Nella gestione della dimensione energetica il Gruppo SEA si ispira ai seguenti principi:

  • il rispetto e la tutela della qualità dell’ambiente
  • la riduzione degli impatti potenzialmente derivanti dalle attività di produzione e distribuzione
  • il miglioramento dell’efficienza e delle prestazioni degli impianti e quindi la ricerca del minor consumo pur mantenendo condizioni di confort e di qualità dei servizi
  • l’azione di coinvolgimento e responsabilizzazione di ciascun soggetto operante negli aeroporti di Milano Linate Milano Malpensa verso comportamenti coerenti con i principi di SEA

In entrambi gli aeroporti sono attive centrali di cogenerazione/trigenerazione che garantiscono un importante contributo al raggiungimento degli obiettivi del Gruppo SEA adottando i principi sopra riportati.

L’attività di progettazione delle nuove infrastrutture è impostata per facilitare una politica energetica di contenimento dei consumi e, ove possibile, di utilizzo di fonti rinnovabili. Questo anche nell’ottica di garantire lo sviluppo senza un incremento proporzionale dei consumi.

Nelle logiche di sviluppo è anche presente una crescente attenzione a sinergie territoriali (già positivamente testate a Linate).

SEA Energia

SEA Energia gestisce le centrali di cogenerazione degli aeroporti di Malpensa e Linate: controllata oggi totalmente da SEA, progetta, costruisce e gestisce impianti energetici di cogenerazione per la fornitura, la produzione e la cessione di energia elettrica, termica e frigorifera.

SEA Energia soddisfa tutto il fabbisogno energetico di Malpensa tramite il suo impianto di trigenerazione che, attivo dal 1998, rende autosufficiente lo scalo nella richiesta di energia elettrica.

La positiva esperienza di Malpensa nella trigenerazione ha indotto la società ad avviare una nuova centrale di cogenerazione anche a Linate dove il calore prodotto è anche utilizzato per fornire teleriscaldamento ad un’ampia area urbana posta nel contesto territoriale di Milano-Est.

L’azione di SEA Energia non si limita alla produzione per i due aeroporti ma anche alla fornitura di energia elettrica verso il mercato.