Fornitori

Il Gruppo SEA considera i propri fornitori parte integrante del processo di sostenibilità

In un’ottica di una sempre maggiore qualità del parco fornitori, l’Albo Fornitori, attivo da maggio 2011, nel 2018 è stato completamente rivisto sia in termini di processo sia di sistema informativo di supporto. Il nuovo Albo garantisce un tempestivo aggiornamento delle informazioni sui fornitori e una completa dematerializzazione e informatizzazione del processo.

E’ stata quindi avviata una campagna di riqualificazione dei fornitori sulla base dei seguenti ambiti di valutazione:

  • Ambiente

    Sono valutate le certificazioni del sistema di gestione ambientale del potenziale fornitore (quali ISO 14001 o la registrazione EMAS o la ISO 50001) e l’uso di materiali a bassa emissività o a basso consumo energetico nonché le modalità di selezione dei propri fornitori secondo caratteristiche ambientali.

  • Safety

    Sono analizzati il grado di attenzione e la modalità di gestione dei profili di sicurezza tramite la valutazione del Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul Lavoro (se certificato ai sensi del D. Lgs. 81/2008, conforme alle Linee guida UNI-INAIL o alla norma OHSAS 18001), la presenza o meno all’interno dell’azienda del Servizio di Prevenzione e Protezione, la presenza di un Referente della Sicurezza del fornitore, che segua i singoli contratti/commesse, la circostanza di aver beneficiato almeno una volta negli ultimi tre anni della riduzione del tasso INAIL e la presenza di casi di infortunio riportati negli ultimi tre anni.

  • Responsabilità sociale d’impresa

    Il fornitore è valutato sulla base della disponibilità di certificazioni (ISO 9001) e di iniziative aziendali volte a sviluppare un approccio socialmente responsabile alla progettazione e alla gestione del business, descritte tramite un proprio Bilancio di Sostenibilità. Particolare attenzione è rivolta alla presenza di politiche aziendali volte al rispetto dei diritti umani. Inoltre, particolare attenzione è prestata ai profili di qualificazione inerenti il modello organizzativo ex D. Lgs. 231/2001, così come l’adozione di un Codice di Condotta/Codice Etico interno aziendale da parte del fornitore.

Selezione dei fornitori

Le modalità di selezione dei fornitori affidatari dei contratti variano in funzione dell’appartenenza degli stessi alle seguenti macro categorie:

  • Contratti d’appalto affidati mediante gara ad evidenza pubblica
    La selezione dei concorrenti avviene sulla base dei criteri di qualificazione soggettivi, nonché afferenti la capacità economico- finanziaria e tecnica degli stessi, nell’osservanza dei vincoli posti dal D.Lgs. 163/2006 o della normativa di settore nonché dei principi di concorrenzialità e trasparenza.

  • Contratti d’appalto che, in ragione dell’importo o, in quanto riconducibili a specifici servizi, soggiacciono alla procedura specifica dei “sottosoglia
    Le procedure interne prevedono l’invito di almeno cinque fornitori, tra quelli inclusi nell’Albo fornitori aziendale nel rispetto del principio di rotazione e tenendo conto dei requisiti degli stessi in relazione alle caratteristiche dell’offerta. Inoltre, per lavori di importo superiore a 3 milioni di euro e per alcune categorie di servizi d’importo superiore alla soglia CE, la procedura prevede la pubblicazione sul sito istituzionale di un avviso pubblicitario attraverso il quale viene sollecitata una manifestazione di interesse all’invito.