Economic footprint

Il Gruppo SEA rappresenta un importante volano di crescita per l’economia e l’occupazione del territorio lombardo.

Ciò vale soprattutto per le aree dei comuni limitrofi ai due sedimi aeroportuali, sui quali ricadono in maniera continuativa e stabile i benefici economici rappresentati dall’occupazione e dalla distribuzione del valore aggiunto percepito dalle famiglie del personale SEA e di tutte le altre aziende ed enti che operano nel sistema aeroportuale.

Non vi sono dubbi che il sistema aeroportuale milanese abbia svolto sul territorio il ruolo di attrattore di capitali, di generatore di opportunità lavorative, di attivatore o catalizzatore di iniziative di investimento.

E’ altrettanto evidente il suo ruolo di volano straordinario nei confronti di alcuni settori economici specifici, come quelli legati al turismo, alla logistica, ai trasporti, al commercio.

L'impatto socio-economico dell'aeroporto di Malpensa

SEA ha ritenuto opportuno definire una piattaforma di indicatori dell’impatto socio-economico generato sul territorio lombardo, della Provincia di Varese e dell’hinterland più ravvicinato, dall’aeroporto di Malpensa.

Sono state valutate le ricadute dell’attività aeroportuale sul sistema delle imprese, sul mercato del lavoro, sul modello di specializzazione, sulla competitività e l’attrattività del territorio, sulla sua propensione all’innovazione e sul gettito fiscale in varia misura raccolto dalle Pubbliche amministrazione locali.

Impatto diretto on-site

Le attività economiche operanti a vario titolo presso l’aeroporto di Malpensa nel 2016 risultano pari a 546.

La lista delle attività economiche presa in considerazione corrisponde a quella delle aziende che hanno richiesto l’emissione di badges per operare nell’ambito della stazione aeroportuale.

  • Dimensione occupazionale
    Dall'analisi della distribuzione sul territorio delle ricadute occupazionali dirette generate dall'aeroporto di Malpensa, effettuata attraverso la riclassificazione dei badge rilasciati agli addetti in base al comune di residenza nel triennio 2014-2016, emerge come più del 70% degli occupati risieda in Lomabardia, più del 6% nella vicina Provincia di Novara ed il 20% circa sia invece residente fuori regione. In Provincia di Varese, dove ha sede l'aeroporto di Malpensa, risulta occupata quasi la metà degli addetti, mentre i comuni del CUV raccolgono il 17-18% dell'occupazione generata dallo scalo.

  • Valore della produzione generata
    Il valore della produzione riconducibile alle attività economiche on-site è pari a quasi 3.660 miliardi di euro, di cui il 9,8% è direttamente imputabile a SEA.

Impatto diretto off-site

Per calcolare gli effetti diretti off-site il gruppo di ricerca LIUC ha realizzato un’indagine diretta sui passeggeri aerei avente come oggetto le spese sostenute per servizi.

Le tipologie di spesa valutate sono: trasporti, alloggio, ristorazione, shopping, intrattenimento, tempo libero.

  • Valore totale
    Il valore totale (diretto, indiretto e indotto) della produzione generata attraverso l’attività dell’aeroporto di Malpensa è pari a 5,5 miliardi di euro, mentre l’occupazione derivata è circa 27.000 unità.